Venerdì 20 ottobre alle 11 il prof. Giuliano Pisani terrà una conferenza dal titolo I volti segreti di Giotto nell‘aula magna dell’Istituto Dante Alighieri. La lezione sul Maestro coinvolgerà le classi 1^, 3^ e 4^ del Liceo linguistico e le classi dei corsi di preparazione alla quarta e quinta superiore.

BIOGRAFIA DEL PROF. GIULIANO PISANI

Il prof. Giuliano Pisani è un filologo classico e storico dell’arte italiana. Nato a Verona il 13 aprile 1950, frequenta il liceo classico Scipione Maffei e nel 1969 si iscrive alla Facoltà di Lettere nell’Università degli Studi di Padova. Il 1º febbraio 1974 si laurea in Storia greca all’Università degli Studi di Padova con Franco Sartori. Vincitore di Concorso nazionale a cattedre, nel 1978 è docente straordinario di Lettere Latine e Greche al liceo classico Giorgione di Castelfranco Veneto (Treviso) e dal 1979 al 2010 ordinario al Liceo Classico “Tito Livio” di Padova. Dal 2011 è membro del Comitato Istituzionale dei Garanti per la Cultura Classica del MIUR e Coordinatore del relativo Comitato Tecnico, con compiti di promozione e sviluppo della cultura classica nella scuola secondaria di secondo grado e di cura scientifica delle Olimpiadi delle Lingue e Civiltà Classiche. I suoi interessi di studioso spaziano in vari campi, ma sono incentrati prevalentemente sulla filosofia, intesa come guida all’azione e alla saggezza. Di qui le sue traduzioni e i suoi studi su Platone e Plutarco (in particolare i Moralia, gli scritti etici che si occupano di cura dell’anima, di educazione, di politica – lavoro che gli ha valso prestigiosi riconoscimenti) e su Marsilio Ficino. Sua anche una innovativa e per certi aspetti rivoluzionaria interpretazione della Cappella degli Scrovegni di Giotto.

Nel 1990 ha vinto il Premio Monselice – Leone Traverso per le sue traduzioni dal greco. Nel 1999 ha vinto il Premio Marcello d’Olivo – Città di Lignano – V ed. (Sezione Lettere). Nel 2000 ha vinto il Premio Francesco Petrarca dell’Accademia Euganea di Scienze, Lettere e Arti. Nel 2009 ha vinto con I Volti segreti di Giotto il Premio del Libraio – Città di Padova – XVI edizione nella sezione Saggistica. Nel 2010 ha ricevuto il Premio Caorle Mare per la Cultura.

Per i suoi meriti culturali è membro della Société Européenne de Culture dal 1991, socio della Fondazione Lorenzo Valla dal 1996 e socio corrispondente dell’Accademia Galileiana di Scienze, Lettere ed Arti dal 2013. Dal 1983 al 1988 è stato segretario e dal 1988 Presidente dell’Associazione Italiana di Cultura Classica, Delegazione di Padova. Dal 27 maggio 2011 a maggio 2013 è stato membro del Consiglio direttivo dell’Istituto veneto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea dell’Università di Padova, poi Centro d’Ateneo. Attivo promotore culturale, con un’attenzione particolare rivolta al mondo giovanile, ha ideato nel 1994 il Premio letterario Campiello Giovani, di cui è Presidente del Comitato tecnico. Nel 2013 è stato Presidente esecutivo della Giuria internazionale del Premio Ernest Hemingway di Lignano Sabbiadoro (XXIX ed.).

Nel 2001 ha ideato con Virginia Baradel il format di Gemine Muse, che prevede il dialogo tra l’opera di un giovane artista con un’opera di sua scelta conservata in un museo, progetto divenuto in breve di respiro europeo.

Dal 1995 organizza a Padova un ciclo di lezioni, da lui ideato, sul tema “Filosofia come terapia”. Da anni ha ideato e promosso il progetto Padua – Home of the Righteous, che ha portato alla realizzazione del Giardino dei Giusti del Mondo di Padova. Inaugurato il 5 ottobre 2008, vi si onora con una pianta tutti coloro che si sono opposti ai genocidi dell’ultimo secolo in ogni parte del mondo. Il suo impegno civile lo ha portato a ricoprire l’incarico di consigliere comunale (dal 1999 al 2014) e di Assessore alla Cultura e alle politiche scolastiche e giovanili della città di Padova (2000-2004).

Nel 2017 il Presidente della Repubblica gli ha conferito il titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

(informazioni tratte da Wikipedia)