Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento

Con la Legge 107/2015 i percorsi di Alternanza Scuola Lavoro sono diventati obbligatori e parte integrante dell’offerta formativa di tutti gli indirizzi di studio della scuola secondaria di secondo grado. La predetta Legge prevedeva un monte ore obbligatorio per ogni studente di almeno 200 ore nei Licei da dedicare a tale attività. Il monte ore doveva essere distribuito negli ultimi tre anni di corso ed il relativo progetto inserito nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa. L’attività di Alternanza Scuola Lavoro diveniva anche oggetto di valutazione in occasione dell’Esame di Stato (oltre che di requisito per l’ammissione allo stesso).

Di recente, la Legge 145/2018, intervenendo nuovamente sul tema, ha previsto una riduzione delle ore destinate a tali attività (90 ore per i Licei) riducendo, proporzionalmente, il finanziamento previsto in origine e modificando anche la nomenclatura. Oggi, infatti, non si parla più di Alternanza Scuola Lavoro ma di Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO).

Con riferimento alle modifiche legislative introdotte sono state predisposte dal MIUR “Linee Guida” in merito ai percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (vedi allegato).